17. ottobre 2014

Rughe, star e bellezza senza tempo

Le rughe non sono sempre una tragedia: anche nel mondo del jet set troviamo delle donne che hanno il coraggio della loro età, della loro dignità e della loro bellezza.

Ci sono persino donne che sono più belle in età matura rispetto a quando erano giovanissime, attrici che le rughe sul viso e sul contorno occhi, se le tengono volentieri.

Cate Blanchett, Demi Moore, Sharon Stone. Una serie di nomi che fanno rima con naturalezza e accettazione. E poi lei. Anna Magnani.

“Non togliermi neppure una ruga. Le ho pagate tutte care”. Così si rivolgeva al suo truccatore.

Ok, lo ammetto: io la amo. Forse non era bella e non può definirsi un sex-symbol, ma era una donna a tutto tondo: passionale, intensa, autentica, intelligente.

Lei come altre è una di quelle donne che ha saputo accettare i compromessi con l’età, ed ha saputo portare i suoi voluttuosi e rilassanti “segni” come una regina di un tempo… senza tempo.

L’età che passa può trasformarsi in un meraviglioso dettaglio di bellezza, arricchendo il viso di “quel qualcosa” che alla fine più che volerlo eliminare, lo si vuole valorizzare.

Julia Roberts, Meryl Streep, la mitica Diane Keaton: icone di femminilità che sfoggiano le proprie rughe con charme e disinvoltura, testimonianze viventi che un certo… Estée Lauder, aveva ragione: la bellezza è un’attitudine.

Julia Roberts tra pochi giorni compirà 47 anni e sembra proprio non sentirli, né tantomeno dimostrarli.

Che dire di Jessica Lange? A 65 anni compiuti è stata la sensualissima e conturbante protagonista assoluta di American Horror Story, una famosa serie tv di qualche anno fa.

 Poi la nostra Elena Sofia Ricci: certo che ha le rughe, ma è diventata sempre più bella col passare degli anni, ed ha acquisito un fascino e un’eleganza che dovrebbero farci riflettere sul concetto di ‘bellezza’.

Ci sono poi delle star che hanno deliberatamente deciso di schierarsi contro la chirurgia estetica: l’attrice britannica Emma Thompson, che ha fondato con le colleghe Kate Winslet e Rachel Weisz la British Anti-Cosmetic Surgery League. E Julianne Moore, che a dicembre spegnerà 54 candeline e non teme di mostrare le sue rughe di espressione e nel recente passato ha affermato: “Invecchiare è difficile, ma essere innaturali sta diventando la nuova normalità“.

Foto by Mr. Bombdiggity CC License


tutti gli articoli

tutti gli articoli sull'argomento BEAUTY, STORIES

scrivi un commento

* campo obbligatorio

*