26. dicembre 2014

RIMETTIAMOCI IN FORMA DOPO LE FESTE!

Rassodare, tonificare, dimagrire, rimettersi in forma. Ridurre le circonferenze di vita e fianchi.

Se il senso di colpa si fa sentire, non disperate: con un po’ di allenamento fisico e una corretta alimentazione, potete tranquillamente rimediare agli stravizi delle feste.

Riprendere l’attività fisica in modo corretto, dopo un periodo di inattività è sicuramente faticoso, noioso e poco accattivante. Sappiate però che il tessuto muscolare è capace di rispondere con molta prontezza alle sollecitazioni dell’allenamento quasi indipendentemente dalla lunghezza del periodo di inattività.

Non cercate di strafare: mai bruciare le tappe, e tenere sempre presente che i tempi di “recupero” sono altrettanto importanti che quelli di workout per evitare di bloccarsi e incorrere in infortuni.

Le motivazioni sono fondamentali: importante è darsi obiettivi non lontani nel tempo , ma modesti ed in tempi ravvicinati (“entro quindici giorni devo riuscire a fare questo”).
I piccoli successi parziali rafforzeranno la motivazione.

Ricordatevi di non seguire diete “fai da te” o i consigli delle amiche, o di tutti quelli che vi propongono metodi miracolosi per espiare con un colpo di spugna i peccati degli ultimi giorni . Il segreto, è solo uno: lavoro serio in palestra, e dieta bilanciata. La bacchetta magica, non esiste!

Anche la scelta della fascia oraria nella quale fare l’attività sportiva è importante: una blanda attività aerobica appena svegli e a stomaco vuoto fa perdere peso. L’organismo trae energia dalle scorte di grassi perché non trova zuccheri.

Per chi sceglie il nuoto, meglio evitare lo stile a rana o a delfino, e tutti gli esercizi a gambe che prevedono l’uso della tavoletta. Sfatiamo subito un mito: il nuoto non è la panacea del mal di schiena!

Vediamo ora le ultime tendenze fitness, da quelle più tecniche a quelle… più bizzarre!

Lo striding, ossia la camminata sul tapis roulant a ritmo di musica. Si tratta di una disciplina che rafforza e irrobustisce i muscoli e riduce la massa grassa, aiuta a scaricare lo stress e la tensione e aumenta la capacità di concentrazione.

La wired wellness, il benessere tech: le app per allenarsi sono a oggi circa 100mila, poi abbiamo le magliette con gli elettrodi che misurano i parameri dell’organismo e li spediscono al personal trainer in diretta e, in arrivo, Jawbone Up, il bracciale che indossato attraverso sensori tiene traccia della nostra attività fisica durante la giornata.

Assenza di gravità. E’ il caso del wellness sospeso, allenamenti ispirati agli atleti circensi. Poi le piscine con acqua molto salata per galleggiare meglio e speciali tapis roulant chiusi in sacchi pressurizzati per correre privi della forza di gravità, basati su tecnologia Nasa.

Il crossfit, una disciplina basata su movimento veloci ad alta intensità: i risultati che si possono ottenere non sono a lunga scadenza, ma piuttosto mirano all’intensità degli esercizi in tempi brevi e a risultati visibili.

Ci sono poi strutture che offrono nuovi servizi wellness: dai corsi di yoga sul rooftop (tetto) del The James Hotel NYC all’istruttore della “buona notte” incluso nel prezzo dell’Hyatt di Tokyo; dall’acqua-yoga (Hotel Wilshire, Los Angeles) allo ashanta yoga con delfini (The Mirage, Las Vegas).

Infine, Groov3 (Los Angeles), divertente competizione a base di “infinite” sessioni di danza con DJ e musica dal vivo che fanno ballare… fino a sfinirvi!


tutti gli articoli

tutti gli articoli sull'argomento BEAUTY, TRENDS

scrivi un commento

* campo obbligatorio

*