15. luglio 2015

RASOIO SUL VISO? MAI E POI MAI!

Da un po’ di tempo a questa parte è circolata sul web una notizia che ha destato parecchia curiosità: si dice infatti che se le donne si radessero il viso con il rasoio anziché con cerette e creme apposite, potrebbero prevenire la comparsa delle rughe e allo stesso tempo limitare l’invecchiamento della pelle. A sostenere tale tesi è un articolo di qualche mese fa apparso sul magazine Mail Online, nel quale due donne inglesi promuovevano proprio l’utilizzo della lametta per eliminare i peli superflui del viso.
Pare infatti che dal punto di vista delle strategie anti-age, radersi funzioni sulla pelle come una specie di leggera microdermoabrasione che stimola la formazione di collagene e il rinnovamento cellulare. Dunque, da domani, tutte a rubare rasoi e lamette nel cassetto di vostro marito o fidanzato che sia!
Beh, ascoltatemi bene… NO, NO, E ASSOLUTAMENTE NO! Mai e poi mai pensare di agire in questo modo ragazze!
La rasatura intesa in questo senso fa ricrescere i peli più velocemente e più ispidi di prima e a quel punto addio alla tanto desiderata morbidezza cutanea. Gli esperti infatti sostengono che radersi non favorisce affatto la produzione di collagene, che avviene invece più in profondità e può essere stimolata con un buon peeling… al massimo può attivare in maniera piuttosto superficiale il ricambio cellulare, ma per fare questo possiamo ricorrere a trattamenti più comodi e più sicuri da fare a casa un paio di volte alla settimana, come uno scrub semplice oppure un gommage a base di polveri, molto più delicato e molto più efficace.
Dunque, per togliere i peli dal viso usate la ceretta o al massimo una crema depilatoria specifica; se invece siete esauste, potete ricorrere a rimedi più duraturi, anche se non proprio economici, come la luce pulsata o il laser. Per le donne che invece hanno una peluria eccessiva di tipo genetico sul volto e per quelle che soffrono di ipersutismo cioè di un aumento marcato della peluria correlato a disfunzioni ormonali quali l’amenorrea o l’ovaio policistico, il problema va prima fatto valutare da un medico, per poi agire di conseguenza.

Insomma, tutte, chi più chi meno, ci troviamo costrette a tenere a bada peluria e imperfezioni varie… ma se ci prendiamo cura del nostro viso con intelligenza, il risultato sarà ottimo, oggi e domani!


tutti gli articoli

tutti gli articoli sull'argomento BEAUTY

Ein Kommentar

  1. Antonymous

    Attenzione, radere i peli, quindi tagliarli, li fa ricrescere e basta, nè più folti perchè la quantità di follicoli è quella nè più velocemente, semplicemente i peli, prima di raderli sono già cresciuti e hanno raggiunto in gran parte quel limite di lunghezza e si sono assestati, se notiamo, infatti, abbiamo alcuni peli più corti, che sono i peli cambiati più di recente. Difficile apprezzare la loro velocità di crescita insieme ad altri peli maturi, mentre radendoli crescono tutti insieme e partendo dallo stesso livello. Anche in quel caso i più vecchi cadono prima di tornare alla lunghezza originaria, mentre i meno vecchi hanno più possibiltà di raggiungere nuovamente il limite :D.
    Quindi è un’impressione notoriamente smentite ;).

scrivi un commento

* campo obbligatorio

*