13. ottobre 2015

Il lato b “a metà” della modella di Victoria’s Secret

“Non tutte le ciambelle riescono con il buco”. Questo deve aver pensato il photoshopper che ha curato la campagna pubblicitaria della linea di lingerie più famosa del mondo, Victoria’s Secret, quando ha visto online la sua foto che passerà alla storia come uno dei più palesi errori del fotoritocco: la modella con una sola “ciàpette”!

Il lato B della bellissima modella è diventato lato “b”: la natica sinistra è a metà e completamente diversa nella forma rispetto a quella destra. Questo perché il grafico si è evidentemente dimenticato di dare volume al gluteo che, di conseguenza, è rimasto piatto.

La foto, manco a dirlo, ha fatto il giro del web e in pochi minuti ha avuto milioni di visualizzazioni. I click sono stati più veloci dell’altrettanto veloce ritiro che la casa madre ha fatto dell’immagine dal sito ufficiale. Ma ormai il danno era fatto.

I commenti sui social sono stati ferocissimi. Non tanto per l’immagine in sé che, voglio dire, su un corpo perfetto e statuario come quello dell’angelo di Vittoria, una “mezza chiappetta” era evincibile solo da uno scrupoloso occhio clinico maschile; la polemica è ricaduta sul problema della magrezza e sul voler trasmettere degli ideali di bellezza da perseguire che, di reale, hanno ben poco.

Eppure è noto che le star hanno una vera e propria mania per il fotoritocco che le fa apparire sempre perfette.

Nel mirino ci sono soprattutto pance e gambe che come per magia diventano piatte e snelle, tutte taglie 38/40 e tutte perfette, non una ruga, non una smagliatura -neppure dopo sette figli altrettanto perfetti- e nessuna ombra di ritenzione idrica. The perfect body!

Qualcuna di voi ricorda la campagna Real Beauty di Dove? Il noto beauty brand nel 2006 aveva mostrato in un video come le naturali imperfezioni al viso e al corpo della modella, sparivano in poco meno di un minuto di foto/video ritocco. Pure lì si era scatenato il putiferio, ma una défaillance sul lato B non era mai capitata! Anche perché, diciamocelo ragazze: esistono lato B a mandolino, a violino, a tutto tondo, a sesto acuto, alla Belen, alla brasiliana, alla Jennifer Lopez, ma un sedere senza un gluteo solo Photoshop poteva crearlo, perché madre natura neppure mettendosi d’impegno ci sarebbe riuscita.

Credo che questo ci debba spingere ad una riflessione: quello che la genetica crea, benché all’occhio dei più e di noi stesse possa sembrare imperfetto, sarà sempre più perfetto e naturale dell’effetto creato ad arte da programmi fotografici performanti.

A dire la verità, fossi io la modella in questione, chiederei anche un piccolo risarcimento dei danni per… “Lesa maestà del lato B”, che onestamente la ragazza aveva perfetto.

Il segreto è amarsi, è difficile lo so, ma almeno proviamoci!

Foto | @Screenshot Victoria’s Secret FB fanpage


tutti gli articoli

tutti gli articoli sull'argomento STORIES

scrivi un commento

* campo obbligatorio

*