7. ottobre 2016

CONOSCI TUTTE LE TECNICHE DI SCULPTING DEL VISO?

Se come me siete delle vere social addicted, di certo non saranno passati inosservati tutti quei selfie che immortalano i volti delle celebrities, make-up blogger e non solo “decorati” da pennellate di colore chiaro-scuro, giusto? Se pensate che si stiano preparando per Carnevale, o peggio, per Halloween, beh siete sulla cattiva strada!

Si chiama contouring ed è una delle efficacissime tecniche make-up per scolpire ed esaltare i lineamenti del viso, grazie all’uso sapiente di luci ed ombre. A decretarne il successo fu Kim Kardashian quando, nel 2014, postò un selfie su Instagram con delle curiose strisce sul volto; in brevissimo tempo la “contouring mania” dilagò a macchia d’olio e lei, la star de “Al passo con i Kardashian” ne divenne la regina incontrastata.

 

Ma perché tutto questo successo? Confrontate un viso truccato solo con il fondotinta e un altro esaltato sapientemente dall’uso di terre e ciprie… notate le differenze?

Nel primo caso, il viso è sì bello, ma è anche piatto. Inoltre non vengono valorizzati i punti di forza, il naso appare più grande del normale e gli zigomi sembrano scomparire. Ecco che le tecniche di sculpting intervengono proprio per donare tridimensionalità, esaltare i pregi e minimizzare i difetti del viso!

Vediamo brevemente le varie tecniche:

  • SCULPTING: è il punto di partenza per poi realizzare make-up correttivi più complessi. Come suggerisce la parola stessa, l’obiettivo è di scolpire i lineamenti del volto in molto del tutto naturale. Non dovete fare altro che creare una sfumatura a forma di 3 che parte dalla parte alta della tempia, rientra e sottolinea lo zigomo e poi scende sino alla mandibola. Servitevi di un fard o un bronzer e di un pennello da sfumature come questo.

 

  • STROBING: è il trucco di sole luci, molto più leggero del classico contouring. I punti di highlighting sono tra le sopracciglia, sull’osso del naso, la punta del mento, la parte alta degli zigomi e sulle tempie che dovranno illuminarsi per ottenere l’effetto “radiant” (provate l’illuminante di MAC, è davvero semplice da usare).

 

  • CONTOURING: forse è la tecnica più laboriosa, ma anche più completa ed efficace su tutte. Gioca con le luci ma anche con le ombre così da minimizzare i punti critici del volto, come il doppio mento o il naso imperfetto. Per creare le zone più scure utilizzate una polvere mat di 1 o 2 toni più scuri della vostra pelle e poi sfumate il tutto per rendere più natural l’incarnato!

E poi non dimentichiamo il nuovissimo trend, il sun-stripping che garantisce un effetto “baciata dal sole”, ricordate?

 

Ehi, state già pensando di annullare l’appuntamento dal chirurgo per quel ritocchino express? Ci credo, oggi interviene il make-up per risultati “sculpt & lift”!

Foto | intothegloss.com


tutti gli articoli

tutti gli articoli sull'argomento BEAUTY

scrivi un commento

* campo obbligatorio

*