16. settembre 2014

Capelli: i trend Primavera Estate 2015

Volete conoscere gli stili e i trend più forti per i capelli e scoprire come li porteremo durante la primavera estate 2015? La parola d’ordine è una sola: sperimentazione!

Dopo aver  passato in rassegna le sfilate dell’Autunno Inverno 2014-15 ed aver curiosato nel backstage della London e della New York Fashion week , ecco a voi i primi consigli. Anzi. Consideratele delle vere e proprie sentenze! Completamente out le pieghe vaporose, con finti boccoli e tutte laccateThumbs up per capelli lunghi e naturali (alla Olivia Palermo, per intenderci), colorazioni o decolorazioni soft. I veri must? Trecce in tutte le salse, beach waves, code di cavallo e udite udite… la rivisitazione delle onde anni ’20, senza l’uso di bigodini ma con una semplice piastra per capelli.

Iniziamo proprio da qui:

– asciugate e lisciate i capelli

– applicate un prodotto per lo styling e cominciate a creare le onde con la piastra partendo dalle ciocche che stanno sotto. Per creare la forma anni ’20, lisciate la prima decina di centimetri normalmente, poi cominciate ad arrotolare i capelli intorno alla piastra, verso l’interno. Quando siete a circa metà delle lunghezze, arrotolate la restante parte della ciocca sulla piastra fino alla fine, stavolta verso l’esterno

– spruzzate su tutta l’acconciatura una lacca fissante, e godetevi l’effetto piatto e definito dei magici twenties!

Continuamo a… cavalcare l’onda: beach waves! Il vero trend dei capelli per la donna S/S 2015:

armatevi di piastra ondulante e spray effetto ‘sea salt, texturizzate la chioma e poi procedete con la styler ondulando ma senza arricciare. Infine scompigliate i capelli, in modo che il look appaia il più naturale possibile. Proprio come dopo una giornata al mare.

Se avete giusto un pelo di mal di mare, direi che possiamo passare alle trecce: in passerella sono state costruite delle vere opere d’arte, un po’ complesse da riproporre e alcune piuttosto bizzarre, ma vi segnalo alcune suggestioni che mi hanno rapito gli occhi:

super volume sulla testa e trecce laterale. Molto rock, molto cool!

Treccia + chignon. Basta sollevare le ciocche laterali e fare lo chignon, nella parte centrale della testa realizzare una treccia spessa. Molto carino…

Treccia a metà tra bon ton e stile zen: fatta a chignon precisa, rigorosa, che non si scompone per tutto il giorno.

Acconciatura realizzata con due trecce laterali unite dietro: spirito bucolico e tanta voglia di libertà!

Infine, e qui ho avuto il vero brivido, una treccia fatta a “serpente” che striscia sulla nuca. Tribale, e solo per chi si sente di osare davvero.

 

Ed ora, la coda. Legare i capelli in una coda non è mai stato così cool!

A differenza del passato, raccogliere i capelli è diventato un concept: non più una strategia di praticità, ma un vero e proprio style per creare nuove acconciature. Molteplici le declinazioni: semplice, ordinata e chic, da realizzare dopo lo shampoo applicando un olio lucidante, pettinando e raccogliendo i capelli in una coda a metà nuca con la ciocca rigirata che copre l’estatico.

Coperta con il voile, per proteggersi dal vento. Oppure una coda-scultura da realizzare con il gel, perfetta per andare in barca a vela o su una cabriolet.

Infine una coda annodata per assicurarsi un’aria dandy, oppure mossa, lavorando con il ferro solo le lunghezze nella parte finale e raccogliendo i capelli tirandoli bene.

A chiudere la carrellata, uno stile che adoro e che mi fa sempre sognare: la riga al centro con i capelli lisci. Alla Pixie Lott, che ama in realtà stupire con gli accessori. Si tratta di realizzare una riga al centro perfetta e definita con ciocche molto larghe che si nascondono dietro le orecchie, quasi a formare una fascia per capelli naturale, che incornicia la fronte e separa delicatamente il resto della chioma.

Ed ora, a noi!


tutti gli articoli

tutti gli articoli sull'argomento STYLES, TRENDS

scrivi un commento

* campo obbligatorio

*