9. aprile 2015

Beauty case, è tempo di pulizie!

Forza ragazze, non siate pigre: è giunto il momento di salutare la nuova stagione in bellezza!

Il nostro guardaroba si appresta al classico cambio di stagione, con i maglioni e i cappelli pronti a lasciare il posto ai primi vestitini… la nostra casa sta per essere tirata a lucido per le pulizie di primavera… ed il nostro beauty case?

Dai, diciamocelo: il nostro beauty case ad Aprile inoltrato farebbe inorridire persino Mary Poppins! Chiamarlo ‘pochette’ non ci aiuterà a migliorare la situazione…

Brillantini e polvere di ombretto ovunque, il nostro rossetto preferito, pennelli polverosi, piegaciglia sporco di mascara e vecchi ombretti usati al massimo due volte. Persino qualche ricordo custodito con gelosia…

Ok, separarsi dai prodotti di bellezza può essere molto difficile. Iniziamo a ricordarci che i prodotti una volta aperti possono creare allergie e problemi alla pelle, dato che il contatto con l’ambiente esterno può alterare le caratteristiche del prodotto nel tempo (modificarne colore o consistenza, favorire la contaminazione microbica).

Ho trovato anche alcune indicazioni online relative alla normativa per la corretta conservazione dei prodotti cosmetici:

nel caso in cui abbiano durata superiore ai 30 mesi la legge prevede l’obbligo di indicazione in etichetta relativa al periodo di tempo in cui una volta aperti, possono essere utilizzati senza alcun effetto nocivo. Si tratta del cosiddetto PaO (Period after Opening) o periodo dopo l’apertura.

Non è altro che il simboletto del vasetto aperto su cui è apposta la durata in mesi del prodotto dopo l’apertura, scritta in cifre, seguita dalla lettera “M”.

Ci sono comunque alcune indicazioni di massima che dovremmo seguire su come “trattare” le nostre armi di seduzione, a prescindere da quale stagione sia!

– Evitiamo di lasciare i prodotti aperti e inutilizzati per tempi lunghi, e conserviamo i cosmetici in luoghi freschi, asciutti e al riparo dalla luce.

– Non trascuriamo la pulizia di tutti gli oggetti che vengono in contatto diretto con il cosmetico: spugnette, spatole, spazzolini per il trucco.

– Quando applichiamo mascara ed eyeliner, evitiamo di “pompare” aria nel contenitore, muovendo, con movimento dall’alto verso il basso, lo spazzolino.

– Infine, evitiamo di diluire un cosmetico o di miscelarlo con altri prodotti, a meno che non sia espressamente previsto dalle istruzioni d’uso.

Per concludere, in modo da poter procedere alle fatidiche pulizie del nostro beauty case, ecco più o meno quanto durano i trucchi:

Mascara, 3 mesi

La sua consistenza liquida lo rende particolarmente ricettivo a batteri potenzialmente pericolosi per gli occhi.

Eyeliner liquido, 6 mesi

Presenta le stesse problematiche del mascara, ma risulta più resistente

Correttore, 1 anno

I correttori liquidi devono essere gettati dopo un anno, quelli in polvere possono durare fino a due anni.

Smalto e rossetto, 2 anni

Ombretti – terre – Blush, 2 anni

Allora, siamo pronte? Diamoci da fare, e diamo una bella lezione a Mary Poppins! Buona primavera a tutte.


tutti gli articoli

tutti gli articoli sull'argomento STORIES

scrivi un commento

* campo obbligatorio

*